Detrazioni Fiscali 2019

Anche quest’anno approfittate delle numerose novità e proroghe delle detrazioni fiscali previste dalla Legge di Bilancio 2019 per eseguire lavori di ristrutturazione e riqualificazione energetica nelle proprie abitazioni ed edifici!

 
Detrazioni Fiscali 2019: quali sono le novità sulle detrazioni per i lavori di riqualificazione energetica?
Le principali novità della nuova legge di bilancio 2019 riguardano l’interessante riduzione dell’aliquota del 50% per:

  • interventi relativi alla sostituzione di finestre comprensive d’infissi;
  • schermature solari;
  • caldaie a biomassa;
  • caldaie a condensazione, che continuano ad essere ammesse purché abbiano un’efficienza media stagionale almeno pari a quella necessaria per appartenere alla classe A. (Le caldaie a condensazione possono, tuttavia essere accedere alla detrazione del 65% se oltre ad appartenere alla classe A, sono dotate di sistemi di termoregolazione appartenenti alle classi V, VI, VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02.

La detrazione del 50% spetta non solo ai proprietari degli immobili ma anche ai titolari di diritti reali e personali di godimento sugli immobili interessati dagli interventi e che ne sostengono le spese relative, quali:

  • proprietari o nudi proprietari ;
  • locatari o comodatari;
  • titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie);
  • soci di cooperative divise e indivise;
  • imprenditori individuali, per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o merce;
  • soggetti indicati nell’articolo 5 del Tuir, che producono redditi in forma associata (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e soggetti a questi equiparati, imprese familiari), alle stesse condizioni previste per gli imprenditori individuali.

 

Che cosa prevede la Legge di Bilancio 2019 per quanto riguarda la riduzione fiscale del 65%?

La Legge di Bilancio del 2019 conferma la riduzione fiscale del 65% (legge n.205 del 27 dicembre 2017) per tutte le spese di riqualificazione entro il 31 dicembre 2019, tra cui:

  • interventi di coibentazione dell’involucro opaco;
  • pompe di calore;
  • sistemi di building automation;
  • connettori solari per la produzione di acqua calda;
  • scaldacqua a pompa di calore;
  • generatori ibridi, cioè costituiti da una pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro;
  • generatori d’aria a condensazione;
  • micro-cogeneratori (per una detrazione massima di 100.000 euro).

 

Che cosa prevede la Legge di Bilancio 2019 per quanto riguarda la detrazione fiscale del 70% e 75?

L’aliquota del 70% e del 75% rimangono confermate per gli interventi di tipo condominiale. La detrazione riguarda le spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 per un limite di importo massimo di 40.000 € moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio.

Per quest’anno, la detrazione viene maggiorata fino all’80%, se i lavori condominiali vengono svolti su edifici appartenenti alle zone sismiche 1,2,3 e siano finalizzati alla riduzione del rischio sismico determinando il passaggio ad una (1) classe di rischio inferiore. Qualora il passaggio determini una riduzione di due (2) o più classi di rischio, la detrazione passa all’85%.

In ogni caso il limite di spesa massimo è di 136.000 €, moltiplicato per il numero di unità immobiliari che compongono l’edificio.

 

Chi può beneficiare delle detrazioni fiscali del 2019?

Possono fruire delle detrazioni del 50%, 65%, 70% e 75% tutti i contribuenti assoggettati all’IRPEF, residenti o meno nel territorio dello Stato Italiano, che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, gli immobili oggetto degli interventi, e ne sostengono le relative spese. Quindi:

  • Tutti i contribuenti dello Stato Italiano
  • Persone fisiche
  • Professionisti
  • Società e imprese

 

che sostengano interventi su edifici esistenti, sulle loro parti o su unità immobiliari esistenti appartenenti a qualsiasi categoria catastale (rurali, posseduti o detenuti).

 

In qualunque momento, i consulenti di Tecno Serramenti sono sempre a disposizione per fornire alla propria clientela ulteriori e sempre aggiornate informazioni per rispondere a domande e dubbi sulle modalità di fruizione di tutte le detrazioni.

 

Per informazioni più complete e dettagliate: http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/